Yurikukai Karate Firenze

pagina iniziale


Il Dojo

Dojo è una Parola giapponese che significa "luogo per la ricerca della Vita", in sanscrito prende il nome di "bodhy manda" che significa "luogo di saggezza".
L'atmosfera del Dojo deve essere calma e serena ed in silenzio completo, salvo per i rumori propri della pratica.
L'accesso al Dojo è riservato a chi vuol praticare, quando già è rivestito con il costume adatto. I curiosi e coloro che vogliono trovare amici, sono pregati di attendere fuori badando di non essere di disturbo.
Chi è sinceramente interessato ad assistere alla pratica potrà farlo mantenendo rispettoso silenzio.
Nel Dojo siate consapevoli e gioiosi. Abbandonate le considerazioni di fama e di ricchezza, dimenticate i pregiudizi di razza e di sesso. L'ardore della pratica deve unirsi ad una atmosfera di ricerca interiore. Siate sinceri !
Se entrate a far parte temporaneamente della nostra comunità, accettatene le regole, seguendo con buona volontà l'insegnamento e rispettando la gerarchia dei gradi.
Vi sono richieste tre qualità: una buona educazione, un grande amore per l'arte che praticate, una grande fiducia nel Maestro.
Le regole tradizionali che vengono insegnate e l'atteggiamento mentale che viene suggerito, non sono delle mortificazioni imposte a chi pratica, ma formano un'etica che favorisce il lavoro collettivo ed il progresso individuale.
Dovete essere puliti nel corpo e nel costume, entrate nel Dojo con il piede sinistro per uscirne con il destro.
Portate rispetto ad ogni cosa. Osservate gli orari e non mostratevi a dorso nudo.
Eseguite con cura i saluti tradizionali, ma fate attenzione a non abusarne.
Parlate meno possibile, controllate i vostri Pensieri concentrandoli su quanto fate, su quanto vedete fare.
Non vi distraete, non contribuite a distrarre gli altri.
Se non vi sentite di seguire queste regole, non entrate nel Dojo.
Ogni insegnamento sarebbe inutile per voi, ed il vostro atteggiamento sarebbe di danno per gli altri.